Curiosando fra gli albori della Belle Epoque

pubblicato in: Recensioni | 0

Curiosando fra gli albori della Belle Epoque

Padova Firenze e Rovigo si apprestano a farti rivivere l’inconfondibile atmosfera della Parigi di fine ‘800 attraverso lo sguardo di un’arte tutta italien.

Giovanni Boldini, Il ritratto di Alaide Banti su divano rosso, 1885

Sete, luci soffuse, lampioni ovattati e un seducente profumo per le vie del centro. Come ti figuri la raffinata Europa del XIX secolo? Curiosità; questa è la parola chiave. Quelli del secondo ‘800 sono gi anni dell’impressionismo, dell’espressionismo, del simbolismo; tutto vero. Eppure accanto a queste correnti portanti, un uomo, questa volta italiano, decide di indagare gli aspetti più particolari dell’elegante società mondana a modo suo. Così in una Parigi sempre più centro brulicante di vita e di cultura per un’intera epoca, Giuseppe De Nittis trasforma la propria dimora in un punto di ritrovo per intellettuali ed artisti. Qui puoi imbatterti con Zolà, discutere con Wilde, farti affascinare dalle provocanti e potenti madames venute per un ritratto di Boldini; lo stesso Goupil, il collezionista e fondatore de La Maison portante il suo nome, una vera e propria scuola di pittura e di modernità, talvolta partecipa. Ecco che la vera Parigi di fine ‘800 ti si rivela pian piano. Accedi alle idee, alla mondanità, all’atmosfera inebriante che pervade tutte le cose. Perché è questo che germoglia in quei salotti corredati da petali di rosa e bollicine di Champagne: un sentito all’insegna del divertimento, della libertà e del piacere di vivere. Come ebbe modo di scrivere lo stesso De Nittis nel suo Taccuino di memorie “[…] credetemi, l’atmosfera io la conosco bene; e l’ho dipinta tante volte. Conosco tutti i colori, tutti i segreti dell’aria e del cielo nella loro intima natura”.

E tu non sei curioso?

Per tua fortuna da oggi Padova, Firenze e dal 23 febbraio anche Rovigo, ridestano quegli smarriti aliti di prima Belle Epoque con tre mostre davvero imperdibili.

Cosa stai aspettando? Carpe diem!

Federica Musto


INFORMAZIONI:

De Nittis,

Padova, Palazzo Zabarella,

19/02/2013 – 26/05/2013

 

Da Boldini a De Pisis,

Firenze, Palazzo Pitti

19/02/2013 – 19/05/2013

 

La Maison Goupil,

Rovigo, Palazzo Rovella,

23/02/2013 – 23/06/2013

Segui Federica Musto:

Ultimi post da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.